Arredamento, Balcone

Come arredare il proprio balcone

Come potrà confermare qualunque esperto di arredamento, in architettura nessuno spazio, ma proprio nessuno, deve essere sprecato. Se anche disponete di un balconcino dalle dimensioni limitate è possibile, con qualche piccolo accorgimento e un po’ di creatività, renderlo un ambiente vivo e vitale. Soprattutto nella stagione estiva, quando si ricerca un angolo per prendere il sole oppure un luogo appartato in cui cenare al chiaro di luna.

Prima di tutto bisogna prendere le misure e capire come voler impiegare lo spazio del proprio balcone.

Un tavolino e due sedie, magari pieghevoli per risparmiare spazio, sono sufficienti per ottenere il vostro angolo di pace, da godere tutte le sere con la persona giusta. E per le ore di luce, niente è meglio di una sdraio, da godersi al sole e con un bel libro o un lettore mp3.
Se si tratta di un balcone comunicante però, 
bisogna anche tutelare la propria privacy; in questo caso nulla è meglio di una barriera naturale, rappresentata da edera o altre graziose piante rampicanti.

Una volta conclusa la fase di organizzazione funzionale, non resta che curare l’estetica. Gli elementi fondamentali sono essenzialmente due: un po’ di verde e la giusta illuminazione. Nel primo caso avete ampia varietà di scelta. Ci limitiamo qui a consigliare i vasi bonsai, miniature di alberi dall’aspetto incantevole; tra di essi suggeriamo quelli di ulivo, azalea e ginepro.

L’illuminazione non è un dettaglio da trascurare ma può diventare il vero elemento in più. Immaginate una secca serata estiva, una luna piena senza nuvole e una serie di candele aromatiche a cingere il vostro tavolino. Con semplicità, romanticismo e un po’ di inventiva ecco che un luogo altrimenti inutilizzato diventa spazio attivo e dinamico, in grado di regalare momenti indimenticabili che altrimenti si sarebbero inevitabilmente andati persi.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.