Arredamento

Consigli per un arredamento minimal chic

Lo stile minimal chic acquisisce sempre più consensi e apprezzamenti per la sua natura funzionale e così modernamente elegante. Questo tipo di stile non si limita ad essere una soluzione di design, bensì rivela una vera e propria filosofia di vita, che porta in sé il germe della fascinazione nipponica, saggiamente intrecciata con il canone occidentale, per dare vita a un modello del tutto nuovo, emblema stesso del moderno in fatto di gestione domestica.
Alla base della filosofia dell’essenzialismo vi è il trionfo definitivo dell’idea di conquista degli spazi.
L’arredamento in sé per sé è l’arte di ottimizzare gli spazi, massimizzando le prestazioni dell’area domestica mantenendo al contempo gusto estetico e impatto visivo. Qui il minimalismo compie un ulteriore passo in avanti, affermando la prevalenza assoluta degli spazi sugli artifici stilistici e gli inutili barocchismi. Il minima si configura per l’eliminazione di tutto ciò che è superfluo e punta sulla linearità delle forme e degli arredi e sulla sobrietà armonica delle cromature.
Andando più nel concreto, e senza perdere di vista la prospettiva che funzionalità e incisività siano i cardini di questo stile, vediamo come realizzare in pochi passaggi un arredamento minimal per la vostra abitazione.
La luce gioca un ruolo fondamentale: ampie finestre, numerosi faretti (da preferire ai lampadari) e piantane snelle e di design non devono mancare, in quanto l’illuminazione deve essere abbondante e ben localizzata. Ogni elemento di arredo dovrà essere geometrico e squadrato, in posizione tale da occupare meno spazio possibile. Quadri e stampe alle pareti, divani, tavoli e sedute dovranno concorrere a conferire all’ambiente un impatto asettico e luminoso, creando spazi ed evitando l’inserimento di elementi eccedenti. L’armonia tra arredi e spazi deve sempre essere conservata nella sua essenzialità. 
L’arredamenti propone diverse soluzioni, e mostra come esso sia lo stile che meglio rispecchia le esigenze e le tendenze dell’epoca attuale,contraddistinta da bisogno di funzionalità e necessità di massimizzare tempi e spazi. In questa prospettiva, il pavimento deve essere liscio, in modo che concorra alla creazione di un ambiente sobrio, che sia semplice da pulire, che rifletta la luce e che la amplifichi. In tutte le camere sono banditi inutili suppellettili e gli oggetti di tecnologia si integrano perfettamente al resto del mobilio.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.